Glossario

Resinpox vi offre un focus sui termini generalmente più usati nel mondo delle pavimentazioni, rivestimenti ed impermeabilizzazioni in resina*

Abrasione (resistenza alla abrasione)
Con questo termine si intende il grado di resistenza di una superficie all’attrito meccanico causato dal contatto con particelle e corpi abrasivi esterni, situazione tipica che si verifica negli stabilimenti di produzione, movimentazione e stoccaggio di qualsiasi genere, oltre agli ambienti ad alto taso di utilizzo e di accesso di operatori e pubblico.

Abrasivo
Materiale naturale o sintetico normalmente impiegato nei processi di incisione, erosione e lucidatura.

Accelerante
Prodotto chimico additivo che si utilizza per accelerare il processo di filmazione di un legante.

Acido/base
Acidi e basi sono sostanze che utilizziamo e maneggiamo normalmente.
Molte sostanze acide sono presenti nei prodotti di utilizzo cuotidiano ed anche alimentare (es. limone, arance, kiwi, etc.) e di bevande (vino, birra, etc.).
Diverse diverse sostanze basiche invece fanno parte della commposizione di prodotti per la pulizia come: ammoniaca, bicarbonato, soda caustica, etc.

Gli acidi sono composti chimici spesso con un elevato grado di reattività e molte volte il loro utilizzo da parte di persone non preparate comporta rischi per la salute o l’incolumità personale.
Le basi sono il loro contraltare, entrambi possono avre un grado di reattività tale da essere corrosivi (es. acido solforico, acido nitrico, acido cloridrico, soda caustica, idrossido di calcio).

Addensante
Si tratta di un prodotto additivo che si utilizza per aumentare la consistenza di un prodotto

Additivo
Sostanza che viene aggiunta in quantità variabili per migliorare o modificare le caratteristiche di sostanze che compongono dei prodotti, possono essere utilizzati per vari scopi ad esempio mantenere nel tempo le prestazioni dei prodotti, generare o mantenere nel tempo detreminate caratteristiche degli stessi.

Adesione
Si tratta della capacità che un prodotto ha di aderire, aggrapparsi o legarsi sulla superficie di un altro materiale

Aggregato
Si tratta di un componente, di solito inerte, presente in una miscela, tale componente ha lo scopo di aumentare la massa del mix o composto.

Ancoraggio
E’ la capacità che un materiale, di solito allo stato liquido, ha di aderire ad un supporto o superficie su cui viene applicato

Antipolvere
Sono vari i sistemi antipolvere, nel nostro caso parliamo di un sistema ad impregnazione capace che possiede la capacità di ridurre la formazione di polvere derivante da processi di logoramento di una pavimentazione sottoposta a situazioni di stress.

Antisdrucciolo
Con questo termine ci si riferisce normalmente ad un particolare trattamento effettuato o ad un rivestimento applicato su un pavimento o piano calpestabile che per le sue caratteristiche ha la capacità di evitare o limitare le occasioni di scivolamento da parte di persone o mezzi che stanno percorrendolo o in qualche modo facendone uso per i propri movimenti.

Antistatico
Nel nostro caso ci si riferisce a superfici o materiali che per le loro caratteristiche di composizione non accumulano o limitano drasticamente l’accumulo di cariche elettrostatiche.

Autolivellante
Ci riferiamo ad un prodotto allo stato liquida o fluido es: malte e resine sintetiche che hanno la caratteristica di distendersi orizzontalmente e cioè di essere autolivellanti. Normalmente il risultato che si ottiene è una superficie liscia, piana e omogenea, inoltre fra i benefici c’è quello di chiudere eventuali piccoli avvallamenti presenti sulla superficie o supporto dove viene applicato.

Barriera al vapore
La costituzione di un sistema di barriera al vapore si effettua normalmente mediante l’applicazione di un film continuo applicato sulle superfici interessate capace di impedire il passaggio di vapori d’acqua e liquidi in genere verso la superficie

Bicomponente
Si tratta di un prodotto a base di legante che innesca il processo di essiccazione grazie ad una reazione chimica tra 2 componenti, base e catalizzatore).

Bleeding (affioramento)
Si tratta dell’affioramento in superficie di uno o più componenti di un prodotto come acqua, pigmenti, inerti, ecc.Questo processo porta di norma alla liitazione delle prestazioni fisiche ed estetiche di un pavimento o di una superficie.

Bolle
E’ un effetto molto sgradevole sia sotto il profilo estetico che funzionale, si tratta della deformazione di una superficie di un piano causata dalla spinta esercitata da sostanze liquide o aeriformi presenti nel substrato.
Le bolle si verificano per l’mpossibilita’ di disperdersi o fuori uscire normalmente a causa dell’ impermeabilità della superficie.
Nelle pavimentazioni il problema si presenta spesso quando vengono utilizzati rivestimenti continui, guaine impermeabilizzanti o vernici protettive su supporti umidi o in grado di acquisire umidità.
Per questi motivi la pavimentazione in resina deve essere afidata ad un’azienda che sia in grado di fornire garanzie in tal senso, vedi le garanzie offerte da Resinpox.

Brillantezza
Si tratta della capacità che un pavimento o una superficie trattata con resine ha di riflettere in presenza di luce incidente.

Buccia d’arancia
Questo effetto superficiale è causato dall’impossibilità del materiale di distendersi completamente.
L’effetto buccia d’arancia può essere causato dallo stato del supporto sul quale si interviene con il rivestimento in resina o dalla limitata quantità di prodotto applicato.
In certi casi cone le opere architettoniche l’effetto buccia d’arancia viene generato appositamente.

Carteggiatura
Operazione che attraverso l’uso di carte abrasive o od altri mezzi, anche motorizzati, preparano la superficie o il supporto a ricevere la spalmatura o comunque l’applicazione della resina o dei prodoti da applicare.

Catalisi
Azione grazie alla quale una sostanza accelera o ritarda la velocità di una reazione chimica, senza prendervi parte, al fine dell’indurimento di un prodotto. Per un corretto processo di catalisi è importante rispettare le dosi dei vari componenti ed i tempi di lavorabilità della parte catalizzata.

Catalizzatore
Componente di un prodotto che serveper provocare una reazione chimica chiamata catalisi

Cavillatura
Fessura di piccole dimensioni, normalmente meno di un millimetro di solito causata dal ritiro del materiale applicato nella sua fase di essiccazione.
La cavillatura può essere comunque causata anche da altre situazioni come assestamenti dei piani ecc..

Ciclo
Si tratta dell’insieme dei prodotti e dei processi di lavorazione necessari per mettere in opera il prodotto finito ad esempio un pavimento in resina Resinpox.

Coefficiente di dilatazione
Questo coefficiente esprime la variazione dimensionale di un materiale in riferimento a variazioni di temperatura , questa variazione può verificarsi sotto l’aspetto della variazione di un volume o di una lunghezza.

Colorante
Si tratta di un prodotto o sostanza che si incorpora stabilmente ad un materiale, conferendogli una colorazione diversa da quella originaria.

Copertura
E’ la capacità chei un prodotto verniciante ha di coprire irregolarità del supporto, in modo particolare in riferimento a pori o solchi derivanti da carteggiatura, attriti con oggetti offendenti, usura ecc…

Condensa
E’ quando il vapore diventa liquido.
Nelle pavimentazioni e nei rivestimeti non è sempre percepibile immediatamente e quindi il liquido può depositarsi sul supporto compromettedo la coesione con il supporto o la superfice.

Crepa
Si tratta di fessure normalmente superiori al millimetro normalmente causate da movimenti di assestamento degli immobili o da processi di essiccazione evvenuti non correttamente o in condizioni ideali.

Deformazione elastica
E’ una deformazione reversibile, la deformazione elatica può verificarsi per svariati motivi es: carico ecc…

Deformazione plastica
Si tratta di una deformazione permanenete.

Durezza
Proprietà dei materiali solidi, collegata alla forza dei legami interatomici o intermolecolari. Si esprime in termini di resistenza che il materiale oppone alla penetrazione.
Nelle pavimentazioni il fattore durezza assume una importanza particolare in riferimento al loro utilizzo.

Elasticità
Si tratta della capacità che un corpo o una superficie ( nel nostro caso un pavimento) hanno di riprendere la forma che avevano prima di essere sottoposti a sollecitazioni che ne determinano una deformazione a questo punto temporanea.

Essiccazione
Si tratta della fase nella quale avviene l’evaporazione delle componenti volatili presenti ad esempio nei diluenti, solventi, acqua e polimerizzazione delle resine.

Filler
Componente inerte finissimo (inferiore 1/10 mm) di un conglomerato

Film
E’ un foglio dallo spessore che non supera i 200 um o strato resinoso a pellicola superficiale.
Normalmente viene applicato a rullo o a spruzzo per uno spessore non superiore a 500 um

Finitura
Normalmente con questo termine ci si riferisce a l’ultima mano nell’ambito di un ciclo applicativo.

Formulato
Composto chimico progettato per avere determinate caratteristiche o per ottenere un particolare risultato.

Formulazione
E’ la miscela di più componenti, nelle pavimentazioni i resina la formulazione è molto importante per raggiungere gli obiettivi previsti, colorazione, durevolezza, lucidità ecc…

Fotostabilità
Si tratta del grado di mantenimento del colore che un prodotto ha anche in presenza dei raggi UV e alla luce in genere.

Fuori impronta
E’ quando toccando la parte trattata non rileviamo più appiccicosità o stampa delle impronte.

Fuori polvere
Stadio dell’essiccazione nel quale la polvere non viene più catturata dalla pellicola.

Giunto
Si tratta di un supporto che consente a due parti strutturali affacciate di reagire adeguatamente a movimenti relativi derivanti da variazioni termiche o da altre cause. Vengono suddivisi in vari tipi:
– giunti di costruzione
– giunti di dilatazione
– giunti di ripresa

Gloss
E’ un parametro per misurare il grado di opacità di un prodotto verniciante, valore 0 significa massima opacità, valore 100 significa massima brillantezza.

Guscia (sguscia)
Raccordo di forma concava in materiale elastomerico tra superfici non continue (spesso pavimento-parete) avente funzione igienica (arrotondamento degli spigoli per una migliore pulizia delle superfici. Molto utilizzato e prescritti in abienti di lavorazione dei prodotti alimentari, luoghi sanitari, luoghi ad alto afflusso di persone o ad alta probabilità di deposito di sporco, germi batteri ecc…

Idrorepellente
Prodotto che ha o conferisce resistenza alla penetrazione dell’acqua

Impregnante
Prodotto liquido capace di penetrare nelle porosità del materiale su cui viene applicato.

Inerte
Si tratta di sabbie, quarzi o altri componenti utili ad aumentare volume e resistenze fisiche, questi componenti no reagiscono reagiscono chimicamente con il legante

Irruvidimento
Si tratta dell’asportazione superficiale di materiale facente parte del piano di posa (rigatura, carteggiamento con grana grossa ecc.., il processo di solito si limita alla superficie ed è utile per l’applicazione di prodotti, resine o vernici.

Legante
Componente o sostanza che serve a ‘legare’ tra loro tutti i componenti di un prodotto

Levigatura
Abrasione superficiale ottenta con vari sistemi, prodotti o macchine.

Massetto
Base orizzontale lavorata finemente adottata per livellare superfici sulle quali posare un pavimento.

Neutro (Colore)
E’ quando un colore non è trasparente, né colorato.

Opacità
E’ quando una superficie non riflette la luce.

Opacizzante
Additivo utilizzato nei prodotti per ridurre la brillantezza del prodotto stesso e quindi del pavimento o superficie

Pellicola
Strato continuo di prodotto di spessore vario che si forma, dopo l’applicazione di un prodotto verniciante o coprente su un pavimento o superficie trattata con rivestimento continuo

Permeabilità al vapore acqueo
Si tratta dell capacità che un materiale possiede di lasciarsi attraversare dal vapore d’acqua

Punto di rugiada
Temperatura alla quale la miscela aria-vapore cambia, oltre il punto di rugiada (cioè a temperatura maggiore e/o a pressione minore) si ha solo di vapore, mentre sotto il punto di rugiada, a temperatura minore e/o a pressione maggiore, il sistema diventa bifase e si ha un liquido in equilibrio con il suo vapore.
Qualsiasi eccedenza di vapore acqueo (“sovrasaturazione”) passerà allo stato liquido.

Resina sintetica
Si tratta di un materiale viscoso capace di indurirsi sia a freddo che a caldo.
Un ampio ventaglio di differenti e complessi polimeri, che si possono ottenere con l’applicazione di più metodi e l’uso di varie materie prime.
In commercio normalmente si trovano i suoi precursori, nella forma di due componenti separati – l’oligomero e l’agente reticolante.
Questi componenti adeguatamente miscelati al momento dell’uso determinano le caratteristiche salienti del prodotto resinoso e di conseguenza anche l’aspetto e la qualità di un rivestimento per pavimenti o di superfici in genere. La miscelazione innesca una reazione denominata reticolazione.
Resinpox dopo anni di esperienza è in grado di applicare le resine più idonee all’ottenimento dei risultati ricercati sia su pavimenti che su superfici di qualsiasi genere.

Resina acrilica
Ottenute dalla polimerizzazione di monomeri acrilici, principalmente acido acrilico ed esteri acrilici o metacrilici.
Le caratteristiche importanti nelle nostre applicazioni sono: resistenza alla fiamma, elasticità, reticolabilità, comportamento antistatico, e molte altre.
Le resine acriliche formulate da Resinpox vengono utilizzate in molte applicazioni.

Resina cementizia
Si tratta di una miscela di leganti resinosi, in molti casi acrilici e cemento addittivato con materiali inerti in curva granulometrica.

Resina epossicementizia
Si tratta di una particolare miscela con coppia legante epossidica cementizia

Resina epossidica
Contenente un legante epossidico questo è un prodotto termoindurente a due componenti, oltre alla resina epossidica troviamo anche un indurente miscelato a seconda delle caratteristiche desiderate.
Ecco alcune specifiche caratteristiche:
– resistenza alla maggior parte dei prodotti chimici, in particolare agli alcali e agli acidi;
– resistenza meccanica in caso di urto e di usura;
– buona aderenza al supporto;
– limitato ritiro durante la fase di indurimento;
– sensibilità ridotta rispetto all’umidità del supporto, conseguente alla formulazione del prodotto.

Resina metacrilata
Sono leganti bicomponente, le caratteristiche del legante sono:
– particolare resistenza agli alcali;
– resistenza agli acidi superiore rispetto ad altre soluzioni;
– resistenza agli effetti derivanti da raggi ultravioletti;
– buona elasticità e di resistenza all’urto;
– basso tasso di ritiro ( su spessori inferiori ai 4 mm)
– sensibilità all’umidità del supporto;
– comoda perché può essere applicata in presenza di temperature compreso tra -25°C e +30°C. consentendo di eseguire lavori praticamente in tutte le stagioni dell’anno.

Resina poliuretanica
Il legante si ottiene grazie alla reazione delle resine poliuretaniche.
Principali caratteristiche dei leganti poliuretanici:
– elasticità variabile ( con limiti molto ampi)
– resistenza all’urto
– resistenza all’usura
– buone caratteristiche meccaniche;
– buona resistenza agli effetti agressivi di benzina e olii minerali.
– resistenza ampia agli acidi e ai solventi (a seconda della formulazione del legante)
– rapidità delle fai di indurimento
– indurimento ottenibile anche a basse temperature
– bassisimo ritiro nelle fasi di indurimento
– sensibilità all’umidità trasmessa dal suppoto o dall’ambiente
– buona resistenza agli agenti atmosferici con effetti di erosione e corrosione minori rispetto ad altri materiali utilizzati nei pavimenti e rivestimenti murali

Ripresa
Grazie all’esperienza resinpox l’effetto ripresa riscontrabile su giunture tra zone trattate in tempi successivi o riparate è praticamente invisibile

Sfarinamento
Si tratta della polvere che si forma sulla superficie del film secco di vernice.
Grazie ai prodotti di prima qulità utilizzati da resinpox questo inconveniente diventa veramente una rarità

Spatolato
Si tratta di una tipologia di finitura ottenibile anche con le resine cementizie colorate, grazie all’applicazione a spatola o frattazzo
si possono ottenere particolari effetti visibile ed artistici su pavimenti e rivestimenti continui.
* INFORMATIVA
————————–
Le descrizioni riportate nel presente glossario sono trattate in maniera generica, prima di assumere decisioni in base ai contenuti presenti in questo documento vi consigliamo di effettuare un ampio e preciso riscontro, Resimpox non assume alcuna responsabilità in merito ai testi ed alle considerazioni o azioni dell’utente derivanti dalla loro lettura.